Disco denuncia di Eugenio Finardi, Il Medioevo delle separazioni


Esce un brano-denuncia di Finardi, mentre il Governo tace colpevolmente sull'abuso di potere del D.lgs 154/2013 

“Un disco di lotta contro un nuovo Medioevo”. Con questa definizione-invettiva Eugenio Finardi ha presentato “Fibrillante”, il suo ritorno alle canzoni in italiano, dopo 16 anni di esperimenti che lo hanno visto spaziare dal fado al rock, dal blues alla classica contemporanea (l’ultimo lavoro era “Accadueo”, 1998). Un ritorno che sembra quasi sollecitato dalla necessità di raccontare un’Italia che ribolle di miseria e ingiustizie sociali. Come su “La storia di Franco” (https://www.youtube.com/watch?v=VTALvEIOmtA), ispirata alla vicenda amarissima di un ex-discografico che Finardi ha realmente incontrato a Milano, ridotto a chiedere l’elemosina e a piangere l’assenza di contatti con la figlia da cinque anni. (http://www.ondarock.it)
 

Le posizioni del femminismo sano e della vera sinistra

"Scusate ma il mercoledì sto con mia figlia” il vice cancelliere in permesso per fare il papà

L’annuncio del leader Spd Sigmar Gabriel. Il 91% dei tedeschi lo sostiene
— Successo e potere non bastano: un uomo è realizzato se sa anche essere davvero un padre presente, e trovare tempo per i figli. Magari a spese del tempo del lavoro. È la parola d’ordine del movimento trasversale dei maschi consapevoli, tendenza in crescita nella Germania della grande Coalizione. Lo ha lanciato nientemeno che il vicecancelliere, superministro dell’Economia e leader della Spd, Sigmar Gabriel.

Leggi tutto

Altri articoli...

  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12