Home Home
La genitorialità condivisa per il Garante dell' Infanzia PDF Stampa E-mail
Scritto da marco   
Domenica 01 Marzo 2015 17:15

Finalmente le istituzioni confessano cosa intendono per "genitorialità condivisa"

Lo sapevamo. Lo avevamo sempre saputo e detto.
Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Marzo 2015 12:10
Leggi tutto...
 
In Senato ancora un'interrogazione per il condiviso vero PDF Stampa E-mail
Scritto da marco   
Giovedì 26 Febbraio 2015 11:50

DIVINA - Al Ministro della giustizia. -

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Marzo 2015 12:13
Leggi tutto...
 
La Sapienza lancia l'allarme Pas: aumentano i casi di alienazione parentale PDF Stampa E-mail
Scritto da marco   
Martedì 10 Febbraio 2015 14:34
 
Mamma non vuole che ti parli. Papà dice che non devo vederti. E in mezzo, loro i figli, vittime di quelli che gli esperti chiamano “rifiuti immotivati”. 
 
I casi di rifiuto o alienazione parentale (Pas o AP) sono in aumento, emerge anche da una ricerca che viene presentata mercoledì 28 alle 13 nella sala avvocati della Corte di Cassazione in piazza Cavour, durante un incontro organizzato dalla Commissione Famiglia, Minori ed Immigrazione del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma e coordinato dagli avvocati Matteo Santini e Pompilia Rossi.
 
Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Febbraio 2015 11:31
Leggi tutto...
 
6 Marzo 2015, Merano: Affidamento Condiviso e criticità del D.Lgs. 154/2013 PDF Stampa E-mail
Scritto da marco   
Lunedì 09 Febbraio 2015 12:23
 
Affidamento Condiviso e criticità del D.Lgs. 154/2013
 

In base a statistiche la maggior parte di noi è portato a pensare che il momento più traumatico all’interno di una separazione in ambito familiare sia l’udienza innanzi al Giudice. La casistica, purtroppo, insegna che i veri problemi il più delle volte insorgono dopo: nei rapporti con il proprio ex e nella gestione dei propri figli, dall’educazione alla partecipazione alla loro vita … il campo è minato da mille insidie e difficoltà.

 Scarica il volantino 

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Ottobre 2015 11:40
 
10 Gennaio 2015 Campi Bisenzio: Questioni di famiglie...fra teatro e realtà PDF Stampa E-mail
Scritto da marco   
Sabato 10 Gennaio 2015 17:27

Sabato 10 Gennaio ore 17 Sez. Soci Coop Campi Bisenzio (Fi)

"Dibattito e confronto sulle dinamiche e sui ruoli rappresentati sul palcoscenico familiare e presentazione del progetto “Questioni di famiglie...fra teatro e realtà”


Con l'intervento di alcuni esperti, ci interrogheremo, più che su "cosa è la famiglia" su "cosa fa famiglia" e sui nuovi e differenti modi di riconoscerla e viverla, facendo emergere temi come il dissidio tra individualismo e necessità relazionali e una riflessione sui ruoli e comportamenti che definiscono legami e relazioni. Saranno presenti Filippo Buccarelli, Professore di Sociologia dell'Università degli studi di Firenze presso la Facoltà di Scienze Politiche e Membro del Comitato di Redazione di "CAMBIO - Rivista sulle Trasformazioni Sociali" e Valeria Gherardini, Psicoterapeuta, responsabile dell'Area Mediazione Familiare e docente del Master "La mediazione come strumento operativo in ambito penale, familiare e civico, dell' Università degli studi di Padova.
Quindi sarà presentato il Laboratorio di Mediazione Teatrale, realizzato e promosso da Manola Nifosì, co-direttrice del Teatro Urbano di Comunità e dalla dott.ssa Emanuela Eboli, psicologa e mediatrice familiare.
Il laboratorio offrirà ai partecipanti uno spazio e un tempo per giocare ruoli e relazioni, per imparare a conoscersi, rispettarsi e avere fiducia in sé.
Il Laboratorio si svolgerà ogni mercoledì sera, a partire dal 14 gennaio dalle ore 21 alle ore 23.
Per informazioni Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – cell 3281703942"

Scarica il volantino

Ultimo aggiornamento Martedì 13 Ottobre 2015 11:41
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 8 di 39
 

Sondaggi

Ogni anno in Italia tantissimi figli perdono il contatto con un genitore PER AVERLO RIFIUTATO. Perchè in Italia il diritto non affronta il problema e non si adotta una specifica legge su una questione così delicata?